Salta direttamente ai contenuti
Pulsante 118
Accesso Referti online Prenota un posto Amministrazione trasparente

Screening

Le attività di screening sono attive nell’ASL 11 già dalla fine degli anni '80. Dall'adesione alle attività di prevenzione le donne di questo territorio hanno già tratto vantaggi personali che ci rendono, ad esempio, una delle aziende della Toscana con la più bassa mortalità per tumori, con il minor numero di anni di vita persi per mortalità evitabile e con la più alta adesione a comportamenti salutari.

Prevenzione dei tumori mammari
E’ effettuata con una mammografia eseguita ad intervalli di due anni nelle donne di età compresa tra 50 e 70 anni.
Il tumore della mammella è la neoplasia più frequente nella popolazione femminile sia in termini di incidenza che di mortalità. Secondo i dati dell'Associazione Italiana Registri Tumori (AIRTUM) esso rappresenta il 29% di tutte le nuove diagnosi tumorali.
Le evidenze scientifiche disponibili hanno dimostrato che lo screening mammografico è efficace nel ridurre la mortalità per tumore della mammella.
Il tumore della mammella, trattato in fase precoce, consente di verificare sopravvivenze libere da malattia nei 10 anni successivi alla diagnosi che raggiungono valori compresi tra l’85 e il 90% dei casi.

Prevenzione dei tumori della cervice uterina
E’ effettuata con prelievi citologici per la ricerca delle alterazioni cellulari o con valutazioni della presenza di infezione da virus HPV nelle donne comprese tra 25 e 64 anni.
Il tumore della cervice uterina rappresenta il quinto tumore per frequenza nelle classi di età fino a 50 anni.

Prevenzione dei tumori del colon-retto
E’ effettuato attraverso la ricerca di sangue occulto nelle feci di soggetti di ambo i sessi di età compresa tra 50 e70 anni.