Salta direttamente ai contenuti
Pulsante 118
Accesso Referti online Prenota un posto Amministrazione trasparente

Riabilitazione

Sono varie le attività riabilitative a favore delle donne che hanno dovuto confrontarsi con la patologia oncologica promosse da ASTRO (Associazione per il Sostegno Terapeutico e Riabilitativo in Oncologia).
L'Associazione onlus, attiva dal 2004, offre corsi di musicoterapia, piscina riabilitativa, riabilitazione attraverso la disciplina sportiva della Dragon Boat.

Per informazioni sull’Associazione è possibile rivolgersi ai volontari di Astro (tel. 346 6276826, e-mail info@donnediastro.net, www.donnediastro.net), che dal prossimo 1 ottobre 2014, dal distretto socio-sanitario di Rozzalupi a Empoli, si trasferiranno al Centro Donna nell’ospedale “San Giuseppe” in via Boccaccio a Empoli (primo piano, blocco C, stanza 114), dove saranno a disposizione dei cittadini ogni venerdì pomeriggio.

Progetto "In Piscina"
“In piscina” prevede sedute riabilitative in acqua ed è realizzato grazie anche alla convenzione stipulata da Astro con Aquatempra, la società controllata da Publiservizi, che mette a disposizione la vasca riabilitativa “Luciana Saltarelli” all’interno dell'impianto di Empoli. 
“In piscina” prevede una seduta settimanale di idrokinesiterapia, una modalità terapeutica effettuata con l’ausilio di fisioterapisti che sfrutta i benefici dell’acqua. Il galleggiamento, infatti, consente di muoversi facilmente rispetto all’attività praticata a terra. Anche la temperatura della vasca, mantenuta costantemente al di sopra dei 33°, favorisce il movimento. Le sedute sono mirate al controllo posturale e al recupero del movimento. Il lavoro tipo consiste nel camminare a passo veloce, nello svolgere esercizi di respirazione e per gli arti superiori, anche con l’ausilio di manubri galleggianti ed altre attrezzature specifiche per favorire l’articolarità e il recupero muscolare. Anche l’ambiente, ludico e non medico, quindi più piacevole rispetto a sedute riabilitative svolte in ospedale o negli ambulatori, influisce positivamente sul recupero delle donne, non solo fisico, ma anche psicologico.

Musicoterapia
Nelle lezioni di musicoterapia vocale viene applicato il metodo voce e canto naturale, ideato dalla cantante e musicoterapeuta Jenny Fumanti, attraverso il quale ogni partecipante scopre le potenzialità della propria voce per esprimere il proprio corpo e le proprie emozioni. Cantare e fare musica rappresentano, quindi, per molte donne costrette a confrontarsi con la malattia, un’esperienza unica  con ricadute positive sul piano riabilitativo.
I corsi attivati sono:
- il primo dal 2009, nei locali di Villa Reghini a Sovigliana di Vinci, grazie alla progettazione di Francesca Falorni per la parte tecnico-sanitaria e di Jenny Fumanti per la parte musicale e canora, con la supervisione del musicista Alessandro Verdecchia. Si svolge il venerdì, dalle ore 21.15.
- Il secondo corso, avviato nel 2010 nei locali della sezione empolese dell’Avis di viale delle Olimpiadi, si svolge il giovedì pomeriggio, dalle ore 17.30 alle 19.30.
- Il terzo corso  ha luogo a Ponte a Egola, nel comune di San Miniato, nei locali dello Spazio Giovani “Voci in transito”, nell’ex Conceria dell’Orologio, in via I Maggio n. 64. Le lezioni di musicoterapia vocale preventiva, attuate in collaborazione con il gruppo Donne di CA.TE.RI.NA, hanno cadenza quindicinale e si svolgono il giovedì, alle ore 21.15.
Da queste esperienze è nato un coro, chiamato "Le Stelle di Astro", che si è esibito in varie occasioni sul territorio. 
I corsi sono gratuiti e per parteciparvi occorre essere associati ad ASTRO.

Dragon Boat
La Dragon Boat è una disciplina sportiva e riabilitativa. Si tratta di una spettacolare forma di canottaggio che per una felice intuizione di un medico canadese è diventata anche una valida forma di riabilitazione, tanto che nel giro di pochi anni squadre di “dragonesse” sono nate in tutto il mondo.
La “Dragon Boat” è praticata su imbarcazioni standard lunghe 12,66 metri con la testa e la coda a forma di dragone. Queste imbarcazioni sono sospinte da 20 atleti, 10 a destra e 10 a sinistra, con pagaie simili a quelle della canoa canadese, al ritmo scandito del tamburino, mentre il timoniere a poppa tiene la direzione con un remo lungo circa tre metri.
Le "Astro Dragon Ladies" sono la squadra di donne di ASTRO che hanno scelto di dedicarsi alla Dragon Boat per affrontare il tumore al seno e sono supportate nella loro attività dalla società Canottieri di Limite sull'Arno, che si occupa della custodia e della manutenzione dell’imbarcazione, nonché della preparazione sportiva delle donne interessate a questa iniziativa. 
La squadra si allena ogni lunedì, dalle 18.30 alle 19.30 e il sabato mattina dalle 9.00 alle 10.00, nei locali della palestra della Società Canottieri di Limite, in località La Mollaia.
Per ulteriori informazioni è possibile scrivere un’email a info@astrodragonladies.it oppure visitare il sito www.astrodragonladies.it.

Progetto "Nastro Rosa"
Per favorire il processo riabilitativo della donna sottoposta a intervento chirurgico al seno è possibile accedere  in maniera gratuita (in un arco temporale ben definito) ad alcune attività messe a disposizione da professioniste private tramite Astro.
Si tratta di esercizi del metodo Pilates messi a punto con il metodo Pink Ribbon Program e di lezioni di make up e di estetica oncologica al fine di acquisire competenze su trattamenti di bellezza e di benessere sulla persona in terapia antitumorale, ad ogni stadio della malattia.
Ulteriori informazioni: progetto "Nastro Rosa"